Augmented Analytics e Conversational BI a supporto del processo decisionale

La complessità, la dinamicità e il volume sempre crescenti dei dati accumulati ogni giorno dalle aziende rappresentano una sfida per chi deve prendere decisioni rapide o in tempo reale basate sull’analisi degli stessi.

Le soluzioni di Business Intelligence (BI) tradizionali per la Data Analytics non sono più sufficienti a trattare accuratamente tali quantità di dati complessi, a causa delle difficoltà legate ai lunghi tempi di preparazione dei dati, alla loro estrazione, gestione, e comprensione.

Essere in grado di identificare, elaborare e comprendere i dati e intraprendere le decisioni e le azioni più appropriate è un compito sempre più difficile da eseguire manualmente; con la conseguenza che decisioni importanti potrebbero non essere interamente guidate dai dati e fare troppo affidamento sull’istinto.

La necessità di stare al passo con i dati in rapida crescita è sempre più pressante, ed è qui che entrano in gioco soluzioni come l’Augmented Analytics.

Oggi l’identificazione, la gestione e la comprensione dei dati sono rese più rapide e semplici dall’uso di automazione, algoritmi e funzionalità del linguaggio naturale che migliorano i passaggi dell’analisi.

Cos’è l’Augmented Analytics?

L’Augmented Analytics è l’uso di tecnologie come l’intelligenza artificiale (AI), l’apprendimento automatico (Machine Learning) e il Natural Language Processing (NLP) per trasformare il modo in cui l’analisi dei dati può essere costruita, utilizzata e condivisa. Gli strumenti di Augmented Analytics possono trasformare il processo di preparazione, scoperta e spiegazione dei dati e aprire nuove modalità di esplorazione e interpretazione dei dati.

L’utilizzo dell’Augmented Analytics, termine coniato nel 2017 dalla società di ricerca Gartner, come parte del processo di analisi dei dati – preparazione e rilevamento dei dati, generazione e spiegazione di informazioni dettagliate – non solo aiuta a esplorare, analizzare, comprendere e agire meglio sui dati, ma anche a trasformare e automatizzare l’uso dei dati per tutti i tipi di utenti. L’Augmented Analytics rende accessibili e comprensibili i dati, gli insight, le predizioni e le possibili azioni da intraprendere a più persone, anche ai non tecnici, a tutti i livelli aziendali.

L’approccio di Augmented Analytics è progettato attorno all’automazione dei processi di analisi che in precedenza si trovavano tipicamente nei prodotti specializzati di data science e machine learning (DSML). Questi erano generalmente guidati dall’IT e rivolti a specialisti, il che rendeva gli strumenti di BI in gran parte inaccessibili alla popolazione aziendale più ampia.

Negli ultimi anni, la proliferazione di strumenti di rilevamento dei dati basati sulla visualizzazione ha visto le capacità di intelligenza artificiale e machine learning sempre più incorporate direttamente all’interno delle piattaforme di analisi e BI per assistere l’utente aziendale in modo specifico, e non solo gli esperti di dati. Ciò ha permesso di riunire dati, analisi e DSML, dove un tempo erano considerati e gestiti separatamente.

Conversational Analytics: esplora i tuoi dati dialogando con un Virtual Advisor

 I progressi nel campo dell’intelligenza artificiale e nei sistemi di elaborazione del linguaggio naturale (NLP) hanno semplificato il modo di accedere ai dati. Nell’ambito delle attuali applicazioni di Business Intelligence, l’interfaccia utente consente a utenti di ogni livello aziendale di esplorare e interagire con i dati ponendo query in linguaggio naturale utilizzando la voce o il testo. Ciò permette di ottenere risposte immediate e intuitive e di accedere ai dati in qualunque luogo e momento dal dispositivo che si preferisce, senza doverli ricercare manualmente all’interno di report e dashboard, senza dover produrre report custom, e senza necessità di una conoscenza tecnica degli strumenti di BI.

Il Virtual Advisor Responsa per la Conversational BI

Il ChatBot per la Conversational BI di Responsa permette di accedere ai dati in modo facile e immediato, di ricevere report e alert personalizzati, di essere guidati nell’esplorazione dei dati, il tutto attraverso un dialogo in linguaggio naturale. Il sistema sfrutta il contesto all’interno della conversazione per comprendere l’intento della query dell’utente e favorire il dialogo, creando un’esperienza conversazionale naturale. La creazione di grafici, l’analisi e i calcoli vengono generati automaticamente, laddove in precedenza avrebbero richiesto lunghe procedure manuali.
I vantaggi degli insight automatizzati, attraverso l’apprendimento automatico e il linguaggio naturale per le query e l’esplorazione, non solo rendono più facile per utenti o clienti analizzare e agire sui dati, ma forniscono un vantaggio competitivo alle aziende, che sono così in grado prendere decisioni informate con maggior velocità. Secondo la società di ricerca Forrester, l’adozione tempestiva di soluzioni di BI integrate alle tecnologie di Augmented Analytics sarà un fattore chiave nel determinare la differenza tra leader del settore e aziende che rischiano di rimanere indietro. Gli strumenti di BI e Augmented Analytics sono parte integrante della strategia di trasformazione digitale delle aziende, e parte essenziale del loro futuro.

Scarica il Whitepaper

Leggi l’intero whitepaper su Augmented Analytics e Conversational BI nel dettaglio!

Ecco il tuo
Whitepaper

Augmented Analytics e Conversational BI a supporto del processo decisionale

Compila il form e ti ricontatteremo al più presto!